Il volume celebra il legame affettivo tra azienda e prodotto: il Mistrà è stato, infatti, il trampolino di lancio della Pallini, quando nel 1875 muoveva i primi passi nel piccolo centro di Antrodoco, tra Lazio e Abruzzo.

Nell’emporio Pallini si vendevano le bottiglie di un speciale “tonico” prodotto con una ricetta segreta. Nel tempo quel liquore di Mistrà si è consolidato come tradizione italiana, legandosi indissolubilmente al nome dell’azienda. A raccontarne la storia, durante l’evento di lunedì 17 giugno, sono stati Fulvio Piccinino, autore del testo, e Micaela Pallini, presidente e CEO dell’azienda, esponente di quinta generazione e prima donna alla guida dell’impresa di famiglia. Gli ospiti hanno naturalmente potuto degustare il prodotto simbolo della Pallini, sia puro, sia in miscelazione.

Altre news