Il volume, presentato sabato 7 ottobre nello storico locale di via Garibaldi, fa parte del ricco calendario di eventi e iniziative organizzate da Carlotto nell’anno del suo centenario.

Io e Daniela Carlotto, la titolare della ditta valdagnese, abbiamo dialogato con il giornalista e gastronomo Antonio Di Lorenzo, ripercorrendo le tappe principali di una vicenda imprenditoriale in cui alla creatività mitteleuropea s’intreccia l’operosità veneta. La nonna paterna di Teresa era infatti discendente di una famiglia di pasticceri d’origine ungherese poi emigrata in Austria e, andata sposa a Girolamo Carlotto, gli aveva portato in dote preziose ricette che sono ancora oggi il segreto patrimonio della ditta.

Dagli esordi nel laboratorio di via Mazzini ai successi moderni, come l’approdo dei liquori Carlotto nel ristorante di Gualtiero Marchesi o sulla tavola del G7, il libro testimonia l’evoluzione e l’affermazione dell’azienda grazie a un ricco apparato iconografico, che comprende fotografie d’epoca, documenti commerciali originali, etichette e molto altro.

Altre news